domenica 29 aprile 2012

Oggi niente ricette di cucina..

Non sono sparita, mi sono assentata qualche giorno per recarmi in una città che non avevo mai visto e che a parte le pessime condizioni climatiche: freddo, pioggia e vento, mi ha piacevolmente stupito.
Vi dò un'indizio... guardate la foto..



Packaging Ladurée

Queste deliziose scatole sono di una famosissima pasticceria la Ladurée, contengono dei Macaron squisiti... Avete capito di quale città sto parlando? Ancora no? Allora punto su un'indizio inequivocabile...





Tour Eiffel



Già... sono appena tornata da Parigi! 

La città delle Baguette, delle Pâtisserie, del Fromage, della Tour e di molto altro.
Vorrei sfatare due miti su questa città...
Il primo riguarda la definizione di Parigi quale città più romantica al mondo. Nell'immaginario collettivo pensando agli angoli di questa grande metropoli molti si aspettano e sperano di respirare l'aria magica dell'amore ogni istante.. è un mito un tantino esagerato, seppure il suo fascino è indubbio e le cose da scoprire e da vedere sono tantissime.
L'altro falso mito, almeno per me, è quello di pensare ai francesi ed in particolare ai parigini come antipatici e scostanti.
Hanno un modo di fare diverso dal nostro tutto quì, ma sono molto gentili e moltissimi parlano l'inglese correntemente dunque capirsi non è complicato, non lasciatevi influenzare dalle dicerie o partirete prevenuti.
E' il modo di porsi verso gli altri che fa la differenza, perchè di scontrosi ne è pieno il mondo!
Vi dò una ricetta e dei consigli, se per caso aveste intenzione di visitare questa città.

Ricetta

Una Buona guida turistica (io prediligo Touring Club Italiano)
La Paris visit per la rete integrata dei mezzi (un pò cara ma essenziale)
Un hotel vicino ad una metro (Parigi è molto grande e se avete pochi giorni è fondamentale)
Un ombrello o meglio un Keway (qualunque stagione andiate)
Un maglione pesante 

Consigli

Non partite prevenuti nei confronti dei francesi
Un pò di pazienza, se volete visitare musei, mostre e soprattutto se volete visitare la Tour Eiffel (in media 1 ora e mezza di fila per raggiungere l'ascensore).
Comperate l'acqua nei distributori sotto la metro, risparmierete tanto
Godetevi il piacere di stare in un posto attraverso il cibo, cercate di mangiare come loro, ci sono piccole trattorie soprattutto nel quartiere latino o in St.Germain.
Non dimenticate di andare... se siete dei golosi che mangiano anche con gli occhi alla pasticceria: Ladurée in Rue Royale, 16/18 e da Pierre Hermé in Rue Bonaparte, 72.



Ladurée - Rue de Royale




Pierre Hermé - Rue Bonaparte















6 commenti:

  1. Ahhh..che buoni i dolci di Pierre Hermè!!! davanti a quella vetrina ci ho stazionato un'ora quest'estate!!

    RispondiElimina
  2. Stupenda Parigi ci sono stata e spero di tornarci presto ^_^
    Grazie e buon 1° Maggio
    bacioni!

    RispondiElimina
  3. Grazie Anna.. Buon 1° Maggio a te!

    RispondiElimina