Pomodori con riso e patate

Al mercato stamattina ho trovato dei grandi pomodori, un bel colore ed un profumo che non mentiva... così ho deciso di prepararli ripieni di riso e accompagnati da spicchi di patate, ricetta tipicamente romana.
Adoro questo piatto e seppure, per diverse ragioni, non posso esagerare con il consumo di pomodori.. quando preparo i pomodori con il riso faccio uno strappo e sarei capace di farci pranzo e cena, infatti anche freddi (non di frigorifero!) sono una delizia.
Non è una ricetta impegnativa, può essere un primo piatto o in questo caso accompagnati dalle patate, un piatto unico eccezionale.



Pomodori con riso e patate




Ingredienti

per 2 - 3 persone

5 POMODORI GRANDI (non troppo maturi)

7 CUCCHIAI DI RISO ABBONDANTI 
5 CUCCHIAI DI PARMIGIANO REGGIANO
1/2 CIPOLLA ROSSA DI TROPEA
2 PATATE GRANDI
BASILICO 
PREZZEMOLO 
OLIO D'OLIVA
SALE

Occorrente

TEGLIA DA 26 CM
CUCCHIAIO
FOGLIO DI ALLUMINIO

Per cominciare lavate bene i pomodori, il basilico, il prezzemolo e asciugate bene.

Mettete il riso a riposare in un recipiente ricoperto d'acqua per almeno 15 minuti, poi scolatelo bene.
Accendete il forno a 190°gradi.

Tagliate con un coltello la calotta dei pomodori e svuotateli con l'aiuto di un cucchiaio, facendo attenzione a non romperli; rovesciate i pomodori vuoti sottosopra su un piano per far scolare l'acqua in eccesso.

Con il coltello sminuzzate il prezzemolo e mezza cipolla rossa, riducete il basilico a pezzetti con le mani.
Triturate poi la polpa del pomodoro con il coltello e versatela in un contenitore dove aggiungerete: il riso, il prezzemolo, il basilico, una buona presa di sale, il parmigiano reggiano, un filo d'olio d'oliva e la cipolla.
Lasciate riposare almeno 15 minuti, rimestando ogni tanto.
Intanto pelate le patate e fatele a spicchi piuttosto grandi, mettetele nella teglia, salate, aggiungete olio d'oliva e mescolate con un cucchiaio o con le mani (io preferisco!).
Riempite ora i pomodori con il riso condito in precedenza, mettete la calotta e sistemateli nella teglia tra le patate.
Una volta finito, coprite la teglia con un foglio di carta d'alluminio (dove avrete praticato dei fori con uno stecchino in precedenza) infornate a 190°gradi per 15 minuti, poi togliete la carta alzate il forno a 200° gradi e lasciate cuocere ancora per 25 minuti circa, appena i pomodori si colorano e il riso si tosta in superficie saranno pronti.
Sfornate e aspettate che si freddi un pò prima di servire, questo piatto tiepido è più gustoso!

Consigli

Evitate di girare le patate durante la cottura, soprattutto durante i primi 30 minuti o si sfalderanno.
Uso il foglio di alluminio perché evita che i pomodori si secchino troppo.
Verso la fine della cottura, è importante dare un'occhiata in forno perché se la temperatura è troppo alta (ognuno di noi conosce la potenza o meno del proprio forno) o il piatto resta troppo a lungo in cottura, i pomodori potrebbero aprirsi e far fuoriuscire il riso.
Potete sostituire la cipolla con l'aglio se lo preferite.
Agli odori potete aggiungere della mentuccia fresca che ci sta molto bene.
Se non volete triturare gli ingredienti per il condimento con il coltello potete mettere tutto nel frullatore (polpa di pomodoro, basilico, cipolla, sale, parmigiano, olio) e poi condirci il riso.


Commenti

  1. Che buono,con l'arrivo dell'estate questi sono i piatti che preferisco, davvero gustoso!!!!baci,Imma

    RispondiElimina
  2. Grazie Imma!
    Ti capisco, anch'io adoro questi piatti.
    A presto..

    RispondiElimina
  3. mmm è una delle mie ricette preferite!! Mi ricorda da matti l'estate, quando mia nonna li cucina nel forno a legna...complimenti, hanno un aspetto delizioso :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche mia nonna ha il forno a legna, oramai lei non lo usa più, ma le cose cotte lì hanno un'altro sapore!
      Buona giornata!

      Elimina
  4. Che bella ricetta! Se ti va passa per il mio blog http://ricette-di-cucina-di-laura.blogspot.it/

    RispondiElimina
  5. E' uno di quei piatti che rpprsenta in pieno l'estate. Li adoro ^_^ Buona giornata, baci

    RispondiElimina

Posta un commento