mercoledì 20 marzo 2013

Sformati di miglio e verdure

Non avevo mai mangiato il miglio, ma avevo letto delle sue proprietà benefiche ed anche qualche notizia sulla sua storia..
Il miglio è un cereale che fa parte della famiglia delle Poaceae meglio note come Graminanacee; la sua origine non è molto chiara, di sicuro era coltivato in Cina e in India e si diffuse in tutta l'Asia e in Africa dove tutt'ora è molto consumato. 
Giunse anche in Europa e nel periodo medioevale era considerato alimento importante, avendo anche la caratteristica di conservarsi a lungo, molto usato quindi nei periodi di carestia.
Pian piano fu sostituito da altri cereali, soprattutto con l'ingresso del mais che arrivava dalle Americhe, il miglio cadde lentamente in disuso.
Negli ultimi anni, con il ritorno agli alimenti base, alla semplicità, alla terra,  di cui parlavo qualche post fa c'è stato un recupero di questo cereale che vanta caratteristiche invidiabili.
Il miglio può essere consumato dai celiaci (previa osservazione dell'etichetta perchè può essere prodotto in stabilimenti dove lavorano il glutine) è ricco di ferro, magnesio, fosforo, silicio, vitamina A e B.
Nel miglio troviamo un alto contenuto di proteine benefiche per il sistema linfatico, è inoltre facilmente digeribile e contiene colina e lecitina adatti a persone sedentarie che svolgono attività intellettuali e utile soprattutto quest'ultima per combattere il colesterolo.
Insomma un buon inizio!
Il miglio ha un sapore molto delicato, si combina bene con carne e verdure, non ha bisogno di essere messo a mollo e in 25-30 minuti è pronto!
Ho deciso di condirlo con un mix di verdure cotte in forno e poi l'ho messo in forma, creando piccoli sformati che ho accompagnato con una salsa di pomodori secchi e pinoli, un gusto che mi ha conquistata!



Sformati di miglio e verdure




Ingredienti

per 6 - 8 mini sformati

Per il Miglio

150 GR DI MIGLIO DECORTICATO
300 GR DI ACQUA (più un po') BOLLENTE
3 CUCCHIAI DI OLIO EXTRAVERGINE D'OLIVA
SALE

Per le Verdure

2 ZUCCHINE
1 MELANZANA PICCOLA
2 SCALOGNI
1 COSTA DI SEDANO
2 CAROTE PICCOLE
1 PEPERONE PICCOLO
1 PATATA GRANDE
1/2 CUCCHIAINO DI MENTA ESSICCATA
1 CUCCHIAINO DI SANTOREGGIA ESSICCATA
5 CUCCHIAI DI OLIO EXTRAVERGINE D'OLIVA
2 PRESE DI SALE FINO (1 CUCCHIAINO circa)

Per la Salsa di pomodori secchi

5 POMODORI SECCHI sott'olio
1 CUCCHIAIO DI PINOLI
3 CUCCHIAI DI OLIO EX. D'OLIVA
2 CUCCHIAI DI ACQUA

Occorrente

TEGLIA 26 cm
PADELLA
PENTOLA
STAMPINI
FRULLATORE

Per cominciare lavare le verdure e ridurle in dadini di circa 1 centimetro di spessore.

Pelate gli scalogni e triturateli finemente.
Accendete il forno a 200°gradi.

Verdure

In una teglia capiente, versate le verdure a cubetti: zucchine, melanzana, carote, patata, sedano, peperonesalate, versate l'olio ex.d'oliva, aggiungete la menta, la santoreggia rimestate bene, infornate a 200°gradi per 50 minuti.
A metà cottura abbassate a 190°gradi e mescolate le verdure, per avere una cottura uniforme.
Una volta cotte lasciatele al caldo ma non in forno o continueranno a cuocere.

Miglio

Mentre le verdure cuociono in forno, potete preparare il miglio che va tostato con l'olio ex. d'oliva in una padella (preferibilmente antiaderente) per qualche minuto, poi va aggiunta acqua bollente salata (pari al doppio del peso del miglio)  e va lasciato cuocere a fiamma bassa per 25 minuti circa, rimestando ogni tanto.
Io metto a bollire qualche mestolo in più d'acqua, che eventualmente aggiungo se il miglio dovesse asciugarsi troppo in cottura e non essere ancora pronto.
Una volta cotto, lasciatelo nella padella fino a completo assorbimento dell'acqua.

Salsa 

Frullate i pomodori secchi, con olio ex. d'oliva, i pinoli e un pochino d'acqua. Lasciate la salsa da parte per accompagnare i mini sformati.

Mescolate la verdura al miglio.

Versate un po' d'olio negli stampini e distribuitelo anche sui bordi, mettete il miglio così condito all'interno degli stampini con un cucchiaio, pigiate bene per farlo aderire allo stampo.
Lasciateli in forma una decina di minuti e poi sformateli su un piatto accompagnandoli con la sala di pomodori secchi e spolverato magari di santoreggia.
Oppure potete preparare gli sformati, la mattina per la sera oppure per il giorno dopo, conservali in frigo e scaldarli 5 - 10 minuti a 180°gradi in forno, prima di consumarli.


Sformati di miglio e verdure


Nota
Il miglio in cottura si sfalda leggermente, i chicchi non saranno ben separati come accade per il cous cous, non temete di averlo cotto troppo perchè 25 - 30 minuti sono necessari.




8 commenti:

  1. Io adoro questi ingredienti insoliti...Che bella ricettina!!!

    RispondiElimina
  2. ma sai che neanche io ho mai mangiato il miglio? pero' con tutte le proprieta' che ha ora mi fai venire tanta curiosita'! in piu' la tua ricetta mi piace molto:)
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio di provare, poi non so se capita anche a te ma quando un cibo fa anche bene, lo mangio con più gusto!
      Un bacione

      Elimina
  3. Ultimamente mi sono appassionata alla farina di miglio che trovo buonissima ma come cereale non l'ho mai mangiato. Sono davvero sfiziosi i tuoi sformatini e devono essere molto gustosi così ricchi di verdure e con quella salsina saporita. Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Farina di miglio mai usata ma rimedierò!
      Hanno riscosso successo e non sono difficili da fare..
      Buona giornata a te!
      Baci

      Elimina
  4. Ciao il mio primo "incontro" (dei burger finto-salutari industriali)col miglio fu un vero disastro.Da quando ho cominciato a cucinarlo da sola,sono diventata una fan.
    Grazie per questa ricetta, che ti rubo subito.
    Buon weekend.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per essere passata!
      buon week end..

      Elimina