mercoledì 14 novembre 2012

Nuraghe di fregola con zucca su crema di asparagi

Questo piatto può essere un'antipasto semplice e diverso dal solito o anche un primo piatto... lo dedico ad Anna ed Amanzio, due carissimi amici con i quali io e mio marito condividiamo la gioia del buon cibo e le sperimentazioni culinarie, accompagnando sempre i nostri incontri con del buon vino e delle splendide chiacchierate che ci lasciano a tavola per ore.
Ingrediente base del piatto è la Fregola, che di cui i nostri amici ci hanno fatto dono l'estate scorsa.
La fregola è una pasta di semola, fatta da palline irregolari di circa 3 - 4 millimetri tostate in forno, somiglia al cuscus ma ha un sapore diverso dovuto forse al tipo di lavorazione ed è tipica della Sardegna.
Ho cucinato la fregola con la zucca, come si fa per il risotto di zucca, poi con l'aiuto di pirottini di alluminio ho ottenuto delle piccole nuraghe (antiche costruzioni sarde di forma conica) ed ho adagiato le piccole ''costruzioni'' su una crema di asparagi morbida e vellutata che lega benissimo col sapore dolce della zucca.


Nuraghe di fregola con zucca su crema di asparagi



Ingredienti
per 4 persone

Fregola con zucca

100 GR DI FREGOLA
120 GR DI ZUCCA 
1/4 DI CIPOLLA 
60 GR DI BURRO
2 CUCCHIAI DI OLIO EX. D'OLIVA
35 GR DI PARMIGIANO REGGIANO GRATTUGIATO
PREZZEMOLO
SALE

Crema di asparagi

120 GR DI ASPARAGI FRESCHI o SURGELATI
2 CUCCHIAI DI PANNA DA CUCINA
1 CUCCHIAIO DI OLIO EX. D'OLIVA
40 GR DI PARMIGIANO REGGIANO GRATTUGIATO
SALE

Occorrente

PIROTTINI DI ALLUMINIO (quelli usati per i cupcake o muffins)
2 PENTOLE
1 PADELLA
MESTOLO
TAGLIERE
FRULLATORE
COPPAPASTA

Per cominciare mettete due pentole a bollire con dell'acqua, una servirà per lessare gli asparagi, l'altra per cucinare la fregola.

Tagliate a dadini la zucca e sminuzzate il quarto di cipolla.

Fregola con zucca

In una padella a fuoco basso mettete: 30 grammi di burro, due cucchiai di olio ex. d'oliva, la cipolla sminuzzata e fate cuocere per 5 minuti circa, poi aggiungete la zucca a dadini, salate appena e coprite con un coperchio.
Lasciate cuocere a fuoco medio per circa 10 - 15 minuti, mescolate di tanto in tanto.
Appena l'acqua in entrambe le pentole bolle, salate: in una versate gli asparagi (io ho usato quelli surgelati) fate cuocere circa 6 minuti dalla ripresa del bollore poi scolateli bene; nell'altra abbassate il fuoco e lasciate sobbollire. 
Appena la zucca sarà cotta, schiacciatene una parte con una forchetta e aggiungeteci la fregola, mescolate un minuto e con un mestolo versate un po' d'acqua bollente, fate cuocere circa 20 minuti, aggiungendo l'acqua quando si asciuga troppo, mescolate spesso.
Quando la fregola sarà cotta e ben asciutta, togliete dal fuoco, mantecate con 20 grammi di burro e il parmigiano grattugiato, versate la fregola nei pirottini imburrati (con burro restate) premendola bene con un cucchiaio.

Crema di asparagi

Mentre la fregola cuoce preparate la crema di asparagi: riducete gli asparagi (lessati) in pezzetti, aggiungete un cucchiaio abbondante d'olio ex. d'oliva, i due cucchiai di panna e il parmigiano reggiano grattugiato, frullate tutto, aggiustate di sale e tenete la crema in caldo.

Impiattate usando un coppapasta abbastanza grande, disponetelo nel centro del piatto, mettete qualche cucchiaio di crema di asparagi all'interno, rovesciate con cautela il pirottino con la fregola sulla crema, aggiungete un cucchiaino di crema sopra il vostro nuraghetto e finite con un ciuffo di prezzemolo.

Gustateli possibilmente.. in compagnia!


Nuraghe di fregola con zucca su crema di asparagi


Consigli

Se trovate dei buoni asparagi, potete pulirli trovate quì le istruzioni e poi lessateli per circa 2 minuti, togliendo comunque gran parte del gambo più duro.
Se avete del brodo vegetale pronto, potete utilizzarlo per cuocere la fregola.
Per la crema di asparagi, se non avete la panna, potete utilizzare il latte e magari addensare tutto con un cucchiaino di farina o amido.
Se volete che funga da primo piatto, dovete aumentare le dosi il doppio e ovviamente usare delle cocotte o pirottini più grandi.



18 commenti:

  1. Molto appetitosa questa ricettina...Gnam gnam...!!!

    RispondiElimina
  2. Adoro la fregola. Me ne è arrivata in regalo un tipo "gigante" con zafferano dell'impasto proprio dalla Sardegna lo scorso hanno e l'ho usata per una ricetta del blog, con cous cous e pomodori. Una roba che adoro, specialmente in brodo con le vongole! Da urlo.
    La tua ricettina mi sembra davvero un buon inizio di convivio! Un abbraccio, Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche la mia è la tipica sarda.. e anche a me piace molto con le vongole.. ora vado a vedere anche la tua ricetta, ne ho altra da fare!
      Un bacio

      Elimina
  3. Ciao Laura :) Non ho mai mangiato la fregola ma adoro la cucina sarda, quindi devo rimediare al più presto! :D Deve essere proprio buona, poi tu l'hai cucinata benissimo e presentata splendidamente! Complimenti! :) Segno la ricetta, la proverò presto! :) Un bacione e buona serata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale!
      Devi provarla... un bacione

      Elimina
  4. Non ho mai assaggiato la fregola anche se sono stata tentata più di una volta all’acquisto. Il tuo piatto è favoloso, sembra uscito dalla cucina di un ristorante a 5 stelle :) Fa una splendida figura e tra zucca e asparagi sono sicura che è anche gustosissimo. Bel mix primavera autunno. Un bacio, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Federica.. troppo buona!
      Buona giornata!
      A presto..

      Elimina
  5. Che piatto fantastico Laura!!! La fregola mi piace tantissimo, ma non avevo mai pensato ad abbinarla a questi ingredienti... dev'essere stata buonissima, complimenti... un bacio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giulia!
      Abbinamento che ci sta... un bacio a te

      Elimina
  6. magnifica una ricetta molto raffinata, mi piace questo abbianemnto della zucca con l'asparago decisamente inedito ma molto piacevole

    RispondiElimina
  7. Amo il riso con la zucca! La fregola non la conoscevo....
    Grazie per avermi fatto conoscere qualcosa di nuovo!
    Segno e ripropongo!
    baci
    se hai voglia passa a trovarci ;)
    j.

    RispondiElimina
  8. laura, hai fatto proprio onore al nostro picolo dono! grazie e ancora grazie della bellissima dedica ps dopo questa splendida ricetta sei diventata praticamente sarda anche tu...baci annina&amanzio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Annina!!!
      Mi sono commossa a leggere il tuo commento...
      Un bacio a te e Amanzio di cuore

      Elimina