mercoledì 15 maggio 2013

Taieddhra riso, patate, cozze e zafferano

Bellissima la sfida dell'MTC di Maggio:Taieddhra riso, patate e cozze.
Questa ricetta è stata proposta da Cristian del blog resi.sten.za.po.e.ti.ca che ha sbaragliato tutte le concorrenti di Aprile ed ha vinto la sfida.
La taieddhra o tiella o teglia, è una ricetta tipicamente pugliese; un piatto semplice e prelibato che racchiude i sapori della terra e del mare, mescolati in maniera sublime.
Come tutti i piatti semplici e poco elaborati, quello che conta nella buona riuscita, sono due cose (a mio modesto parere): gli ingredienti di ottima qualità che vengono utilizzati e l'esperienza che ti permette di rendere unico un piatto che sembra apparentemente facile, eppure...
Mi è capitato di assaggiare taieddrhe che sembravano identiche nell'aspetto, ma il sapore e la consistenza del riso, non lo erano affatto!
Lo scorso anno, ho dedicato un post a questo piatto, intitolato Tiella Barese, ma posso affermare che la taieddhra proposta per la sfida di Maggio, forse grazie alle dritte avute dalle ragazze dell'Mtc e da Cristian oppure grazie all'aggiunta dell'ingrediente ''segreto'' ha un sapore speciale.
La mia taieddrha è sostanzialmente fedele a quella proposta per la sfida ma ho aggiunto delle foglie di basilico fresco e soprattutto lo zafferano (l'ingrediente segreto!)
Una modifica che sembra poco significativa, in realtà ha modificato in meglio la taieddhra.
Ed eccola la mia Taieddhra riso, patate, cozze e zafferano che mi ricorda il mare l'estate e le vacanze, l'ho preparata per la cena di stasera... ospiti: due, io e mio marito, festeggiata... una.
Oggi è il mio compleanno!
Voglio festeggiare con tutte voi foodblogger e con le mitiche ragazze dell'Mtc.
Maggio è il mio mese, chissà che non mi porti bene, in ogni caso partecipare alla sfida, è già un piacere!
P.s. Ovviamente la Taieddhra è stata assaggiata con cura da me, avevo preparato una mini porzione, che ho.. divorato. 
Sempre assaggiare, prima di pubblicare!


Taieddhra riso, patate, cozze e zafferano











Ingredienti
per 2 persone

160 GR DI RISO CARNAROLI

250 GR DI PATATE (2 patate piccole)
650 GR DI COZZE
1 CIPOLLA PICCOLA
150 GR DI ZUCCHINE (2 zucchine piccole)
4 POMODORI TIPO ROMA
6 FOGLIE GRANDI DI BASILICO FRESCO
15 GR DI ZAFFERANO IN POLVERE
30 GR DI PECORINO ROMANO GRATTUGIATO
10 GR DI PARMIGIANO REGGIANO GRATTUGIATO
OLIO EXTRAVERGINE D'OLIVA
1 PIZZICO DI SALE

Occorrente

TEGLIA IN TERRACOTTA
PADELLA ANTIADERENTE CON COPERCHIO (possibilmente di vetro)
PENTOLA
RECIPIENTE
SPUGNETTA ABRASIVA
COLTELLINO LAMA LISCIA
COLINO
MANDOLINA

Per cominciare mettete il riso in ammollo in un recipiente per 5 minuti, scolatelo e tenete da parte.

Pulite le cozze, con l'aiuto di una spugnetta abrasiva o di un coltellino a lama liscia, eliminate tutte le impurità attaccate al guscio, privatele della barbetta che fuoriesce dal mollusco il cosiddetto bisso, tirandolo lungo le fessura della cozza, in direzione della parte a punta e poi sciacquatele bene.
Ora mettete le cozze pulite in una padella antiaderente, coprite con un coperchio e fate andare a fuoco alto circa 3 minuti, il tempo necessario per aprile appena, non devono cuocere.
Tenete da parte tutta l'acqua delle cozze, prelevate i molluschi dall'interno delle valve, ma tenetene una parte (meno della metà) con il guscio (la metà con il mollusco attaccato).
Accendete il forno a 160°gradi.


Mettete una pentola con dell'acqua a scaldare, nel frattempo lavate i pomodori, incideteli a croce con un coltello e scottateli in acqua bollente per 1 minuto, eliminate la buccia.
Lavate e pulite: cipolla, patate e zucchine, con una mandolina, fate delle fettine sottilissime di tutti e tre gli ingredienti, metteteli in un piatto, condite con un filo d'olio (io ho aggiunto anche un pizzico di sale ma potete ometterlo).

In una teglia versate un filo d'olio extravergine d'oliva (circa 2 cucchiai) e iniziate a coprire il fondo con: cipolle, patate e zucchine, aggiungete le cozze con il guscio, parte del basilico a pezzetti (precedentemente lavato) un cucchiaio di formaggio grattugiato (mix di parmigiano e pecorino) poi versate il riso.

A questo punto, aggiungete: i pomodori a pezzetti, le cozze rimaste (solo il mollusco interno) il resto del basilico, un cucchiaio di formaggio grattugiato, patate e zucchine a coprire ed un filo d'olio extravergine.


Ora versate nella teglia l'acqua delle cozze, nella quale avrete precedentemente sciolto lo zafferano, aggiungete ancora acqua fino a coprire il riso, spolverate con il formaggio restante ed infornate per 1 ora e un quarto circa, a 160°gradi.
La taieddhra deve colorarsi in superficie, potete aumentare la temperatura negli ultimi 10 minuti se non si colora, ma non cuocetela eccessivamente o si asciugherà troppo.
Una volta cotta, fate raffreddare un po' e poi servite.. è buona anche fredda (temperatura ambiente, non del frigo!).
Gustatela in compagnia.. sembrerà ancora più buona!

Taieddhra riso, patate, cozze e zafferano

Nota
Le cozze sarebbe meglio, se siete del mestiere, aprirle a crudo ed inserirle nella teglia senza scottarle, seppure va bene anche scottarle appena per facilitarvi il compito.

Con "Taieddhra riso, patate, cozze e zafferano" partecipo all'MTC di maggio 2013




36 commenti:

  1. spettacolare la tua taieddra e bellissimo il "contorno" marittimo di conchiglie e sabbia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Eleonora!!!
      Buona giornata..

      Elimina
  2. Auguri di cuore !!!! Bravissima a farla la foto fa venire voglia di mangiarla subito:)
    Io devo ancora provare...
    Un bacione

    RispondiElimina
  3. Ciao Laura! Innanzitutto tantissimi auguri di buon compleanno, mi fa molto piacere che tu abbia festeggiato con la taieddhra :-)
    Peraltro mi sembra di vedere che ti è venuta particolarmente bene, hai ragione, la materia prima, come per tutte le preparazioni semplici e povere, è di fondamentale importanza. Mi piace l'idea dello zafferano che io adoro e che con il riso e il pesce ci sta sempre molto bene.
    Grazie mille!
    Cristian

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cristian!
      Era buona davvero... grazie a te per la bella ricetta proposta per questa sfida!
      A presto..

      Elimina
  4. Ciao Laura, tanti auguri di buon compleanno anche se in ritardo! Spero tu possa accettarli comunque! <3 Questa tiella è invitantissima, non mangio cozze ma deve essere senza dubbio squisita! Complimenti, un bacione e ancora auguri! :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale, certo che accetto i tuoi auguri! :)
      Puoi sostituirle con altro pesce, il sapore cambierà ma potresti provare..
      Un bacio

      Elimina
  5. ... ma proprio ieri dovevamo cambiare la piattaforma del blog-e perderci il tuo compleanno??? valgono lo stesso, gli auguri in ritardo? mi dispiace da matti, guarda... anche perchè sei stata così cara da festeggiare proprio cn la nostra ricetta, di cui hai dato un'interpretazione doc. A volte basta un tocco, per ravvivare un piatto, dargli una personalità diversa, far scoprire altre sfumature di sapore: e lo zafferano col pesce apre davvero mille possibilità. Ne sono maestri i Catalani -e non è un caso che una delle teorie legate alla nascita della Tiella voglia fissarne l'origine proprio in Spagna. In qualsiasi modo sia andata, comunque, resta il fatto che l'uso dello zafferano è un colpo di genio- e le foto, mettono allegria! complimenti e ancora auguri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che valgono gli auguri in ritardo!!!
      Hai ragione Ale, basta un sapore, un ingrediente, per dare un tocco in più ad un piatto.
      Grazie davvero...
      Baci

      Elimina
  6. Ma Buon Compleanno, Laura!!!!
    Hai festeggiato alla grande per davvero, con l'aroma caldo dello zafferano cui fa da contrappunto la freschezza del basilico.

    Una ricetta meravigliosa!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieeee!
      Ho festeggiato con cose buone, senza grande clamore ma con grande sapore ;)
      A presto...

      Elimina
  7. lo zafferano è una delle spezie che prediligo abbinata ai piatti di pesce!
    bravissima!!
    e auguroni in ritardo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      Piacere di conoscerti..
      A presto!

      Elimina
  8. purtroppo non ho mai assaggiato questo piatto, ma adoro la cucina pugliese e so che mi piacerebbe moltissimo! Magari proverò a prepararlo seguendo la tua ricetta!. Ti abbraccio...a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cucina Pugliese dice la sua!
      Un abbraccio a te!

      Elimina
  9. Buon compleanno in ritardo! Mi piace molto la tua taieddhra, bellissima l'idea dello zafferano che cambia completamente il piatto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieee...
      Lo zafferano cambia l'aroma del piatto in meglio .. secondo me!
      A presto..

      Elimina
  10. Arrivo in ritardo anch'io ma piacere di conoscerti e tantissimi auguri di buon compleanno!mi ha colpito moltissimo la foto, una taieddhra perfetta, molto colorata, in mezzo a tante conchiglie.. bellissima immagine!
    io adoro lo zafferano, e qui ci sta benissimo!!
    un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Francy, piacere mio!
      La taieddhra mi ricorda il mare, l'estate e la foto è venuta da sè..
      Un bacio

      Elimina
  11. Intanto auguri di buon compleanno (anche se in ritardo)e poi complimenti per la scenografia attorno al piatto...sa proprio di estate! Anche io farò una versione classica poichè, non avendo mai mangiato questo piatto della tradizione, parto dall'originale. Chissà che non trovi il tempo di farne un altro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'originale non delude.. poi potrai sperimentare.
      Grazie per gli auguri sempre ben accetti!
      A presto..

      Elimina
  12. Tanto per cominciare, anche se in ritardo, buon compleanno!! Ottima la tua versione..lo zafferano da un gusto tutto speciale!!
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo.. per lo zafferano!
      Grazie tante per gli auguri..
      A presto!

      Elimina
  13. Naturalmente anch'io ti faccio miei auguri "tardivi", e , assieme a questi, i miei migliori complimenti: solarità è il punto forte della tua proposta, secondo me. Bellissimo il gioco di colori, davvero :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carmela per gli auguri e i complimenti!
      A presto..

      Elimina
  14. Tardo auguri, ma quanto mi piace questo tuo piatto così luminoso! Che bellissima presentazione!!

    RispondiElimina
  15. Ma che meraviglia! E poi questa foto estiva?! Bellissima, mette di buon umore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      Volevo proprio trasmettere l'effetto estate... che la taieddhra mi ricorda.
      A presto..

      Elimina
  16. Anche secondo me lo zafferano ci sta benissimo! Molto bella la presentazione.

    Fabio

    RispondiElimina
  17. Mi sono innamorata di questa foto, è semplicemente stupenda! ^_^ Complimenti per l'interpretazione allegra, estiva e fantasiosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Raffaella!
      L'idea era trasmettere proprio l'atmosfera calda e leggera dell'estate al mare..
      A presto..

      Elimina