venerdì 31 maggio 2013

Crostata di ciliegie

Maggio.. il risveglio della primavera! Che quest'anno ha largamente sonnecchiato.
Maggio.. il mese del mio compleanno, di quello di molti dei miei cugini, zii, nonne, per non parlare dei nomi celebri nati in questo mese: Niccolò Macchiavelli, Sigmund Freud, Salvador Dalì, Giovanni Paolo II, Fiorello, Baglioni, Pausini, etc.. etc..
Maggio.. il mese delle fragole e delle ciliegie, che diciamolo pure con un po' di sole e di bel tempo avrebbero avuto un sapore migliore.. anche se confidiamo in giugno, per sperare di poter godere di frutta e verdura che ci regali un gusto più vero, passatemi il termine!
Troppo spesso, gli ortaggi e la frutta non hanno sapore, ma un vago ''ricordo'' di quello che dovrebbero essere guardandone la forma. 
Ossia.. è mela non perché ne abbia il sapore, ma perché vedo che ha la forma e i colori del frutto in questione!
Molti dei prodotti che troviamo al mercato o al supermercato sono di serra oppure giungono da paesi lontani e sono spesso raccolti quando ancora non hanno raggiunto il giusto grado di maturazione, quindi hanno una bella forma ma sono privi di odore, di sapore.
Ma cercando.. qualcosa di buono si trova e sono riuscita ad impossessarmi di ottime ciliegie Italiane, che pare non siano di serra e che sanno davvero di ciliegia!!!
Così mi sono messa all'opera ed ho fatto la mia crostata di ciliegie.
E' un guscio di frolla friabile e delicata che racchiude all'interno delle ciliegie intere (denocciolate) cosparse appena di zucchero.
Un dolce semplice ma di gran gustoda mangiare la mattina con un buon caffè, il pomeriggio con un thè oppure la sera (dieta permettendo!) magari con una buona grappa barricata.
Questa crostata di ciliegie non ha creme all'interno e se ben conservato dura in dispensa anche 5 giorni, ovviamente se non la spazzolate prima!


Crostata di ciliegie



Ingredienti
per 6 persone

Frolla
300 GR DI FARINA "00"
130 GR DI BURRO FREDDO più un po' per lo sampo (Burro Lurpak per me)
100 GR DI ZUCCHERO SEMOLATO
1 UOVO INTERO MEDIO
2 TUORLI MEDI
1 LIMONE PICCOLO NON TRATTATO (buccia grattugiata)
1/2 BACCA DI VANIGLIA BOURBON
7 GR DI LIEVITO IN POLVERE PER DOLCI
1 PIZZICO DI SALE FINO

Ripieno
500 GR DI CILIEGIE (denocciolate)
2 CUCCHIAI RASI DI ZUCCHERO (muscovado per me)

Occorente

STAMPO PER TORTA DA 24 CM
DENOCCIOLATORE
MATTERELLO
RECIPIENTE
SETACCIO
GRATTUGIA
PELLICOLA

Per iniziare pesate tutti gli ingredienti, lavate e asciugate il limone.
Pulite e denocciolate le ciliegie.

In un recipiente setacciate: la farina e il lievito, aggiungete un pizzico di sale, la buccia grattugiata di un limone ed i semi della mezza bacca di vaniglia (incidendo la bacca nel senso della lunghezza e raschiando via i semi con un coltello) mescolate il tutto con un cucchiaio.
A questo punto aggiungete lo zucchero e il burro a dadini, impastate qualche minuto con la punta delle dita, aggiungete l'uovo intero, continuate ad impastare velocemente ed infine mettete i due tuorli.
Una volta ottenuto un impasto liscio e omogeneo fate un panetto copritelo con la pellicola e ponetelo in frigo per 30 minuti.
Intanto accendete il forno a 180°gradi e imburrate lo stampo.

Trascorso il tempo necessario, dividete l'impasto in due parti uguali e con l'aiuto del matterello stendetelo, ottenendo due dischi di pasta alta quasi 1 centimetro.
Rivestite lo stampo con un disco di pasta frolla, riempite con le ciliegie (messe una di fianco all'altra) spolverizzate con 2 cucchiai di zucchero muscovado (o semolato) ed infine coprite con l'altro disco di pasta che avrete preventivamente bucherellato con i rebbi di una forchetta (questo permetterà di asciugare meglio l'interno e favorire una migliore cottura) sigillate i due dischi facendo una leggera pressione con le dita, intorno a tutta la circonferenza della torta.
Mettete in forno per 25 - 30 minuti a 180°gradi.
Quando la crostata sarà ben dorata, non deve scurirsi troppo, tiratela fuori e lasciate raffreddare nello stampo almeno 2 ore.
Sformate il dolce, spolverizzate con zucchero a velo (se vi piace) e mangiate subito una fetta!

Consigli

Per la buona riuscita di questa crostata è importante trovare ciliegie saporite, sode e possibilmente di dimensione medio-grande.
Se non avete la bacca di vaniglia bourbon, potete ometterla oppure utilizzare una bustina di vanillina.





12 commenti:

  1. Ciao Laura! Maggio è anche il mese del mio compleanno, gemellina anche tu? :) Questa crostata è una delizia unica, fa venire voglia di mangiarne una fetta solo a guardarla... complimenti! Che bella la frutta che sa di frutta, eh? :D ;) Un abbraccio fortissimo e buon weekend! :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, taurina!
      La crostata te la consiglio, è perfetta per questo periodo.. frutta buona permettendo!
      Buon week end a te..
      Baci

      Elimina
  2. Risposte
    1. Possono confermare quelli che l'hanno quasi finita!
      Grazie..
      A presto!

      Elimina
  3. bellissima e sicuramente buona, bella anche la foto! ciao Laura!

    RispondiElimina
  4. Laura, è la torta perfetta, questo tipo di torta è di quelle che non mi stancherei mai di mangiare!! Bellissima anche la foto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo pienamente!
      Grazie Valentina..

      Elimina
  5. Cara Laura, grazie mille per partecipare a get an aid in the kitchen!
    bellissima ricetta,
    un caro saluto,
    Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per il tuo bellissimo contest!
      A presto..

      Elimina
  6. Non ti dico nulla, ma ho in programma una crostata di ciliegie anche io a brevissimo. Ed ho intenzione di farne una scorpacciata come Dio comanda perché poi fra poco non ci saranno più. E meno male che ho scoperto un mercato a km 0 della Coldiretti dove frutta e verdura sanno esattamente di ciò che devono sapere.
    MEravigliosa la tua crostata. In bocca al lupone per il Kitchen...è una figata spaziale.
    Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le ciliegie che meraviglia!
      Anche io tra poco vado a prenderne un po' a kilometro zerissimo da mia zia che ha delle belle piante..
      Crepi il lupo per il Kitchen Aid.. un sogno!
      Un abbraccio
      Laura

      Elimina