giovedì 21 maggio 2015

Pesce spada in padella con pachino, capperi e zest di limone

A volte abbiamo bisogno di semplicità.
A volte abbiamo bisogno di fare, di dire e di pensare cose semplici, eliminare tutto il superfluo, quello che c'è in più, che a ben guardare spesso non serve, anche se pensiamo il contrario!
Per un momento "concentriamoci" su cosa vogliamo davvero in questo momento: non domani, non tra un mese, ma ora.
A volte abbiamo bisogno di fare quello che ci piace, anche per 1 minuto, 1 ora, 1 giorno, senza preoccuparci di quello che pensano gli altri, ci farà bene!
Così con questo spirito vi propongo un piatto semplice e veloce, qualcuno direbbe scontato, nessun elemento croccante (ahhahhahh la nuova moda in cucina!) nessun ingrediente che viene da un posto ignoto a mille chilometri da casa, niente di straordinario si potrebbe pensare, eppure scegliere ingredienti giusti, di prima qualità, avere un olio extravergine d'oliva che fa la differenza, ecco la bontà di questo piatto di: pesce spada, accompagnato da pachino, prezzemolo fresco, capperi e zest di limone.
In 15 minuti un piatto genuino, pieno di sapore che accompagnato ad un buon bianco fresco, vi farà sentire dei re, basta poco in fondo!


Pesce spada in padella con pachino, capperi e zest di limone




Ingredienti
per 2 persone

2 FETTE DI PESCE SPADA FRESCO
10 POMODORI PACHINO
8 CAPPERI SOTTO SALE
1 MAZZETTO DI PREZZEMOLO FRESCO
3 CUCCHIAI DI OLIO EXTRAVERGINE D'OLIVA
1/4 CIPOLLA ROSSA DI TROPEA
SALE FINO
LIMONE NON TRATTATO BUCCIA SPESSA

Occorrente
PADELLA ANTIADERENTE
GRATTUGIA PER LO ZEST
CARTA ASSORBENTE
PALETTA DA CUCINA

Per cominciare sciacquate bene i capperi, eliminando il sale e lasciateli a bagno in un bicchiere con acqua.
Lavate il pesce spada, sotto acqua corrente ed adagiatelo su un piatto con carta assorbente per asciugarlo un po'.
Lavate i pachino e il prezzemolo.

In una padella versate l'olio extravergine d'oliva, la cipolla fatta a pezzettini piccolissimi con un coltello, i pachino divisi a metà, accendete a fuoco medio e aggiungete 1 presa di sale.
Dopo 5 minuti aggiungete in padella i capperi strizzati e spezzettati, mescolate di tanto in tanto e dopo qualche minuto mettete le due fette di spada, fate cuocere 5 minuti e girate delicatamente il pesce con una paletta, ora aggiungete una presa di sale e la zest di mezzo limone senza esagerare.
Fate cuocere altri 5 minuti o qualche minuto in più se gradite, aggiungendo il prezzemolo tritato, mescolate i pachino senza toccare troppo il pesce che altrimenti si sfalderà.
Impiattate e servite caldo o tiepido!

Nota
La zest altro non è che sottilissime strisce di buccia di limone (o altro agrume) senza prelevare la parte bianca del frutto, la si ottiene con una grattugia a fori molto larghi.
Non utilizzate i limoni in retina del supermercato, piuttosto non mettetelo, ma comprateli al mercato preferibilmente di provenienza Italiana.
Se non vi piace il limone potete variare utilizzando, 1/2 bicchiere di bianco aromatico, per sfumare il pesce e dare una nota diversa.