lunedì 24 dicembre 2012

Bianco Natal... astro del ciel..

Come state?
Stressate, nevrotiche, trafelate?
Cariche, adrenaliniche, col cervello in continuo movimento? 
Organizzare, fare, preparare, ricordarsi.... Eff!!!
Oppure tutto vi scivola addosso e osservate gli altri che si affannano dietro qualcosa che fanno in automatico e non si ricordano più neanche il motivo.
O... volevate arrivare mediamente rilassate alle feste, senza strafare cercando di ricordarvi il senso del Natale ed invece siete state inghiottite dal vortice?
Io sono "dentro" l'ultima ipotesi con tutte le scarpe o meglio con tutte le ciabatte, vista l'ora!
Il traffico sembra impazzito, se non avessi l'orologio, dal rumore che viene da fuori potrebbe essere ora di pranzo... tutti in movimento, viaaa...
Guardando fuori dalla finestra, un cielo mediamente nuvoloso, una temperatura a dire il vero non troppo rigida, con la mia tazza di thé fumante in mano, non penso più a tutto quello che devo fare, già ordinato nella mia testa, senza tralasciare dettagli e probabili imprevisti; per un'istante tutto scompare e nella mia testa si insinua la strofa di una vecchia canzone Natalizia: "Bianco Natal.. astro del ciel" e mentre provo a cantarla nella mia mente, mi accorgo di aver unito due canzoni!
"Bianco Natal" e "Astro del ciel" ma in fondo a Natale quale cosa migliore che unire due cose diverse!?
Auguro a tutte voi un Natale pieno di salute, di serenità e di gioia.. sembrano parole che odorano di retorica ma credo siano tutto quello di cui ognuno di noi ha davvero bisogno per vivere bene, il resto conta, ma senza queste tre cose diventa tutto più difficile.
Sono stata pochissimo a casa nelle ultime settimane e vi lascio con una ricetta già postata, perfetta per questo giorno di vigilia!
La mia tiella barese, un po' laboriosa ma poco costosa.. e soprattutto un piatto di gran gusto.
Buon Natale!!!


Tiella barese




Ingredienti

per 2 - 3 persone


140 GR DI RISO ARBORIO
400 GR DI COZZE FRESCHISSIME PULITE
200 GR DI POMODORI MATURI FRESCHI 
380 GR DI PATATE
1 CIPOLLA ROSSA
2 SPICCHI D'AGLIO
40 GR DI PECORINO GRATTUGIATO
OLIO EXTRAVERGINE D'OLIVA
90 ML DI VINO BIANCO (po' meno di mezzo bicchiere)
MAZZO DI PREZZEMOLO
200-250 ML DI ACQUA
SALE FINO
PEPE MACINATO

Occorrente
TEGLIA ANTIADERENTE
PADELLA
PENTOLA
MISURINO
SETACCINO
COLTELLI 
TAGLIERE
SCOLAPASTA

Per cominciare pesate il riso mettetelo a bagno in acqua 15 minuti circa, poi sgocciolatelo.
Tritate finemente il prezzemolo e uno spicchio d'aglio.
Pelate la cipolla e tagliatela a rondelle.
Praticate su ogni pomodoro (lavato) un piccolo taglio con un coltello,mettete una pentola con dell'acqua sul fuoco, non appena bolle immergete i pomodori per 3 - 4 minuti, scolateli e passateli sotto un getto di acqua fredda, privateli della buccia e riduceteli in pezzetti (avendo cura di strizzarli un po' per privarli dell'acqua in eccesso)

Accendete il forno a 180°gradi.
Intanto in una padella mettete 4 cucchiai di olio ex. d'oliva, uno spicchio d'aglio in camicia schiacciato, appena inizia a rosolare aggiungete le cozze, coprite con un coperchio e lasciate cuocere finché le cozze non si apriranno.
A questo punto togliete il coperchio, alzate la fiamma e versate il vino, fate sfumare qualche minuto, poi spegnete e mettete le cozze in un piatto filtrate il sugo dei molluschi e lasciatelo da parte.
Pelate le patate, fatele a rondelle sottilissime e mettetele in un recipiente con dell'acqua fredda perché non anneriscano.
Ungete una teglia con dell'olio ex. d'oliva, almeno 3 cucchiai, disponete sul fondo una parte di aglio tritato, le cipolle a rondelle, metà dei pomodori a dadini, il prezzemolo, una presa di sale, un pizzico di pepe e una bella manciata di pecorino, coprire con le rondelle di patate, un'altro pizzico di sale.




A questo punto versate tutto il riso e aggiungete le cozze.




Poi l'aglio tritato rimasto, una buona manciata di prezzemolo, il pecorino, i pomodori (potete lasciarne pochi per guarnire l'ultimo strato), un pizzico di sale e per completare le patate a chiudere il tutto.
Salate nuovamente, irrorate con un filo d'olio ex. d'oliva, del prezzemolo, pecorino se ne avete ancora e versate il sugo delle cozze insieme a 200-250 ml di acqua fredda nella teglia (la quantità dell'acqua varia in base alla quantità di sugo che avete ricavato dalle cozze, ci vogliono circa 300-350 ml di liquidi) non dovete coprire l'ultimo strato di patate con i liquidi.
Mettete in forno a 180°gradi per 45-50 minuti, tirate fuori e servite caldo, magari accompagnato da un buon vino bianco fresco.

Tiella barese


Consigli
Se non volete spellare i pomodori, potete usarli con la buccia oppure potete usare dei pelati fatti in casa, sconsiglio l'uso di conserve e pelati acquistati.
Potete pulire e aprire le cozze, inserirle crude nel riso, senza scottarle, è un'altra versione ugualmente valida.

Nota
La Tiella Tarantina differisce dalla Tiella Barese per l'aggiunta di un'altro ingrediente oltre a quelli citati: le zucchine a fettine sottili.
In puglia potrete trovare la Tiella patate e cozze con qualche modifica legata ai luoghi e alle usanze ma sarà pur sempre una bella scoperta di gusto.



12 commenti:

  1. ..un po' tutto quello che hai scritto purtroppo..ah!ah!ah!...ottima la tiella, non lh'o mai preparata..mangiata si però!
    AUGURIIIIIIII!
    Un felice Natale a te ed alla tua famiglia! Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Roberta!
      Felicissimo Natale a teee...
      Laura

      Elimina
  2. Spero che Babbo Natale ti abbia portato ciò che desideravi.
    Io ti ringrazio per la ricetta della tirella. Fa parte di quei piatti che vorrei assolutamente provare. Me la segno per l'anno prossimo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Babbo Natale mi ha fatto trascorrere il Natale con chi amavo ed era quello che volevo!
      Un bacio

      Elimina
  3. Che buona questa tiella, Laura! :) Sono stati due giorni di cibo a go go, domani vorrei mangiare un po' meno a dire il vero ma chissà... :D Ti abbraccio forte, buon Natale a te e a tutta la tua famiglia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio grande a te e auguri anche alla tua famiglia!

      Elimina
  4. Anch'io risucchiata, però meno degli altri anni, e per questa volta va bene così, il prossimo anno non so.
    Ti faccio mille auguri per poter trascorrere al meglio un buon Natale.
    un abbraccio
    alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tantissimi auguri a te!
      Un abbraccio

      Elimina
  5. È un piatto che profuma di casa e di famiglia :) ed io auguro buone feste e un felice anno nuovo a te e a tutti i tuoi cari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo!
      Felice anno nuovo a te e alla tua famiglia..

      Elimina
  6. tanti auguri di buon anno 2013, un ottimo piatto per nobilizzare le cozze un pesce poco considerato ma invece gustosissimo

    RispondiElimina